Scolmatore dell'Arno PESCA AL COLPO

Scolmatore dell’Arno in gran forma


AGGIORNAMENTO SCOLMATORE DELL’ARNO

Con l’arrivo della primavera la stagione è ripresa anche allo Scolmatore dell’Arno, sul campo gara di Vicarello. E se il bel tempo si vede dal mattino, qualcuno forse quest’anno si pentirà di aver escluso lo Scolmatore dell’Arno dalla grandi competizioni nazionali. Certo, il canale ci ha lasciato con molte delusioni lo scorso anno. In particolare poi in occasione delle selezioni centro per i Campionati Italiani individuali. Furono tanti infatti i cappotti in alcune zone. Poi non bisogna dimenticarsi delle non esaltanti prove del CIS Colpo. Per quell’evento il pescato fu basso e la presenza di qualche grosso pesce gatto, catturato anche fortuitamente, stravolse la classifica in pochi minuti.




Tra l’altro gli stessi pesci gatto partirono la stagione in ritardo, iniziando a mangiare addirittura ad inizio maggio. Quest’anno però sembra che qualcosa sia cambiato. Siamo a marzo ed i “clarius” sembrano essere già in buona attività. L’occasione per constatarlo è stata la garetta messa in piedi sabato 25 marzo dagli amici dell’Arno Team Trabucco ed in particolare dal grande Fabione.

Si sono visti dei pesi notevoli per la stagione ed almeno un po’ di mangiate per tutt. Il problema, ma anche no, è che i pesci gatto di grossa taglia si sono fatti vedere subito. In molti casi hanno distrutto montature ed anche delle punte di roubaisienne. Chi credeva di dover stare leggeri e fini per un inizio di stagione a rilento, ha dovuto ricredersi.

In pratica si è vista una media pescato tra i quattro – cinque pesci, fino dodici – quindici. Il tutto per un totale tra i quattro e nove chilogrammi. Unica eccezione il sottoscritto che con la fortuna di capitare esterno a valle, si toccano i trentuno chilogrammi. Un peso che non ho mai fatto segnare nemmeno in estate!

Davvero incredibile, un numero notevole ma anche una taglia esagerata. Quel peso infatti l’h ofatto in sole tre ore, non considerando poi i finali da 0.20 mm strappati e qualche pesce slamato. In pratica avrei potuto portare alla pesa ancora più pesce.

La domenica, carichi della bella pescata del sabato, ci riproviamo. L’occasione è la gara del Pesca Club Livorno Maver. La pescata è stata leggermente inferiore sia per un fastidioso vento nell’ultima ora, sia per l’aria più fresca della notte che ha abbassato la temperatura. Ad ogni modo l’assoluto è stato attorno ai tredici chilogrammi e non sono mancati alcuni cappotti, dettati anche da pesci persi.

Lo Scolmatore dell’Arno è pronto alla stagione. E se le premesse sono queste, c’è da divertirsi.