www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Trofeo Eccellenza Feeder Nord Ovest – Lanza al Quadrato

Due su tre. Questo è il fantasico score del Lanza Fishingitalia.com nel Trofeo Eccellenza Nord / Nord Ovest. Da tre anni è stato istituito questo campionato e per la seconda volta la società comasca ha trionfato. Nel 2017 la prima volta, nel 2019 la seconda.

Una società strutturata per vincere, composta da agonisti affermati nel tempo ed esperti, affiancati da giovani e meno giovani volenterosi di crescere. Una crescita tecnica e di esperienza per questi ultimi due. Il Lanza che lo scorso anno non ha mostrato la stessa lucidità del primo anno, quest’anno è tornato a dettare legge. Ben quattro squadre in cui i “Big” si sono divisi per cercare di portare in alto gli altri. E così è stato.

Il risultato parla chiaro con la squadra C che ha vinto il 1° Trofeo Eccellenza Nord Ovest. Attorno al veterano (per esperienza) Massimo Vezzalini sono stati affiancati Massimiliano Gatti ed i giovani Davide Rallo e Fabrizio Lombardi. Questi ultimi tre hanno avuto una importante crescita nel corso dell’ultimo triennio e la vittoria di questo campionato è la giusta ricompensa a tutto.

Ma il trionfo Lanza Fishingitalia.com si conclude con i risultati delle altre squadre: Squadra A seconda classificata, Squadra D sesa classificata, Squadra B nona classificata. Certo, il campionato era da venti squadre, ma sono comunque risultati importanti.

Insuccesso per il Trofeo Eccellenza Nord Ovest

Inutile negarlo, è stato un fallimento questo girone nord ovest. Solo venti squadre in rappresentanza di nove società. Un numero abbastanza basso, aiutato anche dall’assenza del Piemonte. Inevitabile quando ci si ostina a portare i campi gara tutti all’estrema Lombardia orientale. E poi, diciamocelo chiaramente, gli agonisti di feeder in Lombardia a fatica superano le cento unità. A questo punto meglio partire dai Regionali a squadre e Provinciali invididuali.

Team LBFItalia in agguato

Siate sinceri, chi non li ha dati per morti dopo l’anomala gara di Peschiera? Tutti, tranne pochi, tra cui noi. Il Team LBFItalia Preston è la società di feeder più importante dall’istituzione dei campionati di feeder, Quella con maggiori risultati sia a livello di squadra, che individuale. Una società che è un gruppo affiatato. Dai pescatori alle sponde l’obiettivo è vincere. Non ce ne vogliano quelli del Lanza o dell’Alto Panaro o della Lenza Emiliana, ma il Team è il Team. E’ la prima vera società di pesca a feeder.

Una società che può contare su personaggi di grande importanza ed esperienza. Su tutti Angelo De Pascalis, sicuramente uno dei più grandi feederisti italiani. Ed ancora Christian Gadda e Massimiliano De Pascalis, senza dimenticare Fabrizio Germani e tutti i ragazzi che aiutano nella preparazione ed a seguire le gare.

Il Team sembrava morto, ma ha saputo reagire raggiungendo un’altra medaglia, ancora di bronzo. Ed ora? Ora il Team è una delle pretendenti al trono che gli è stato portato via lo scorso anno. Le avversarie sono avvisate.

Le deluse

Inevitabile che non siano Lenza Mantovana ed I Cagnacci Trabucco. I primi hanno potuto sfruttare il fattore casa o almeno, la vicinanza di casa. Purtroppo però quest’anno le cose non sono andate proprio come si aspettavano. Solo undicesima la prima delle squadre Lenza Mantovana. Ma ancora più delusione c’è in casa Cagnacci. La società milanese con sede a Lentate sul Seveso quest’anno aveva portato importanti rivoluzioni. In particolare il cambio di sponsor, con il passaggio a Trabucco dopo tanti anni con Colmic.

Doveva essere l’anno del ritorno ai vertici dal secondo posto di tre anni fa ed il mondiale in Spagna. E’ stato invece l’annus horribilis. Decima piazza per la squadra C. Dodicesima piazza per la squadra B ed addirittura sedicesima piazza per la Squadra A. Risultati probabilmente figli di una errata gestione delle formazioni. Probabilmente il campionato dal livello più basso ha indotto la società milanese a tentare l’approdo alle finali con due squadre. Purtroppo però, un po’ i campi gara non molto regolari, un po’ le impostazioni sbagliate di squadre, hanno portato ad un fallimento totale.

Le Outsider

Si qualificano al CIS due squadre mantovane, ovvero la Lenza Paradiso Trabucco e la Voltese Colmic. Con quest’ultima che ha recuperato tantissimo in Fissero anche basandosi sull’amata pesca al siluro. Undici punti e quinta posizione finale.Sfuma all’ultimo invece il sogno della Pescasportivi Seriate Tubertini che era la sorpresa fino alla Fiuma. Un bel gruppo di pescatori che partecipa a molte manifestazioni con l’obiettivo di crescere gara dopo gara. I risultati a quanto pare stanno arrivando.

CIS FEEDER 2019

Obiettivo Umbertide. Si, con la speranza che le condizioni meteo non siano quelle dell’ultimo week end che ha portato allo spostamento a fine luglio dell’Eccellenza Centro – Sud. Una scelta abbastanza scellerata per un campo sicuramente bello, ma troppo imprevedibile e condizionato dalle condizioni meteo. Perchè abbandonare Corbara? Perchè non provare la carta dell’Arno pisano?

Va beh, con il feeder non ci si annoia mai! (Tranne quando si pesca nel Canale Fissero….)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Translate »