Evento Milo - Milo vs Ferrari vs Veca PESCA AL COLPO

Evento Milo – Scuderia Ferrari vs VECA


EVENTO MILO – INCONTRO CON FERRARI E VECA

Come ogni anno, anzi, come ogni giugno, si svolge un evento Milo di pesca al colpo molto particolare. I Laghi Vivinatura ospitano un incontro di pesca che vede coinvolti Milo, la Scuderia Ferrari e la Veca. Tre nomi d’eccellenza nei propri settori in cui operano. Per quanto riguarda Milo, non servono parole visto che siamo nel mondo della pesca. Per quanto riguarda la Scuderia Ferrari, il discorso è il medesimo essendo il costruttore di automobili più famoso del mondo. La Veca invece è un’azienda che lavora su componentistica utile al mondo dei motori.




Un triangolare di pesca, che è più un ritrovo tra amici. C’è competizione, com’è giusto che sia, ma il tutto si svolge in un clima tutt’altro che agonistico. Sono ormai diversi anni che si svolge questa manifestazione e ad ospitare l’evento sono i Laghi Vivinatura, a pochi chilometri dall’abitato di Modena. Esattamente l’impianto si trova a San Felice Panaro ed ogni inverno ospita l’annuale evento del Milo Day Modena.

La formula della gara prevede la partecipazione di una trentina di concorrenti, divisi tra la squadra Ferrari e la squadra Veca. A turno, ogni anno, Milo pesca in squadra con una delle due squadre. Quest’anno è toccata alla Veca avere il campione milanese nel proprio team. Dei trenta partecipanti, i cinque situati alle due estremità del campo gara, il lago delle carpe e dei pesci gatto, pescavano con corte canne bolognesi. Canne da quattro – cinque metri, con azione decisamente strong, per una pesca a pochi metri da riva.

TECNICHE CONSENTITE

Una tecnica molto simile alla cosiddetta “rattopesca”, che è risultata decisamente redditizia. Non a caso l’ultimo picchetto di gara con questa pescata ha portato alla pesa qualcosa come 104 chilogrammi di pescato in quattro ore. Ma stiamo procedendo troppo velocemente. Facciamo un passo indietro. Come detto, la gara ha avuto durata di quattro ore e quest’anno la decisione è stata di svolgere il tutto nel pomeriggio.

Un orario un po’ inusuale per questo evento ed anche per i pesci. Difatti per le prime due ore la pescata è stata molto lenta sia a roubaisienne, che nel sottoriva con le bolognesi. Poca attività da parte delle carpe del lago, con qualche cattura sporadica. A partire dalla seconda metà di gara il pesce è entrato fortemente in attività, regalando catture a ripetizione. Il lago interessato presenta una profondità importante, con quasi quattro metri di fondo. Nonostante ciò la pescata si effettua con grammature leggere nell’ordine di 0.75 – 1 grammo. Da sottolineare come l’esplosione dei “pioppini” ha creato qualche problema specialmente negli angoli.

Per quanto riguarda le dimensioni dei finali, si tratta di un lago popolato da pesci di grossa taglia. Per questo motivo è stato necessario utilizzare sia elastici oltre i 2.5 mm, come i nuovi MiSol o i vecchi Concept Carpodrome e terminali da almeno 016 m.

VINCE IL ROSSO…FERRARI

La vittoria finale quest’anno è andata alla Ferrari, che poteva contare in squadra sia Noris Calzi, che Claudio Guicciardi. Sconfitta pertanto per la squadra di Milo e Luca Marcoionni, altro componente della Longobardi Milo presente all’evento. Una bella manifestazione che ha fatto anche divertire i presenti, tra cui molti che pescano solamente in carpodromo poche volte l’anno.

Inutile dire che l’evento si rinnoverà anche il prossimo anno, stesso lago, stesso periodo.

TUTTE LE FOTO