Pesca allo storione Milo Day Storione 2018 Milo pesca

Pesca allo storione – Milo Day Storione 2018


MILO DAY STORIONE – GARA DI PESCA ALLO STORIONE

La pesca allo storione è una tecnica che sta crescendo sempre di più nel corso degli ultimi anni. E proprio per questo motivo, come per il trout area, l’azienda Milo ha pensato di realizzare dei prodotti ad hoc. Non è quindi un caso che sia stato organizzato il Milo Day Storione. Una manifestazione giunta alla sua seconda edizione, curata dal negozio di pesca di Giordano Bolognese Strongfishing.com.




Teatro dell’evento di quest’anno è stato il Lago Jurassic di Arborio, in provincia di Vercelli. Uno specchio d’acqua di notevoli dimensioni, che basa gran parte della propria attività proprio sulla pesca allo storione. Tra l’altro, proprio al Lago Jurassic lo scorso anno venne effettuata la cattura di uno storione da oltre settanta chili utilizzando la Roubaisienne Siluro, al tempo ancora un prototipo.

Nel 2017 l’evento, curato sempre dallo stesso organizzatore Giordano Bolognese, si svolse invece nell’area torinese del Lago Gioia. Un altro lago facente parte sempre dello stesso circuito dell’impianto situato a poche centinaia di metri dal letto del Fiume Sesia.

REGOLAMENTO PARTICOLARE

Grande partecipazione a questa seconda edizione del Milo Day Storione, al punto che è stato necessario aumentare il numero massimo di iscrizioni. Previste inizialmente trenta coppie partecipanti, si è passati per l’evento a ben trentadue coppie, con premiazioni garantite per le prime dieci classificate. Il regolamento particolare della gara prevedeva un utilizzo di massimo due canne per concorrenti, quindi quattro per coppia. Come avviene nella pesca a spinning, anche in questo caso la gara si svolge a turni. Naturalmente la durata di ogni turno è nettamente maggiore rispetto al trout area. L’inizio gara è stato dato per le ore 8 ed il termine alle 17.45. Quattro turni di pesca da due ore ciascuno e la pausa pranzo attorno a mezzogiorno.

Come spesso accade nelle gare di pesca allo storione, vengono considerati validi anche i pesci presi da fuori. In questo caso però il punteggio viene dimezzato rispetto alle catture che mangiano l’esca. Esche che come spesso accade sono costituite da boiles, salmone affumicato oppure sarda. Vietato invece l’utilizzo del formaggio come innesco e del pesce vivo.

BUONA RESA DEL LAGO

Nonostante la pressione di pesca dal mattino alla sera e la presenza di oltre sessanta pescatori, il Lago Jurassic ha risposto molto bene. Si sono contate una ventina di catture, oltre ad un siluro di oltre due metri di lunghezza. Pesci di taglia importante, da venticinque chilogrammi circa fino al più catturato da oltre settanta chilogrammi. Ad aiutare anche l’attività degli storioni anche la possibilità di pasturare durante la gara. Un incentivo in più per poter attirare nella propria zona di pesca i pesci. Venti pesci sono un numero più che buono per un evento di questa portata ed anche chi non ha effettuato catture è risultato comunque soddisfatto della manifestazione.

Dello stesso parere sia l’organizzatore del negozio Strongfishing.com, sia lo stesso Milo che ha partecipato alle premiazioni. Proprio per la pesca allo storione l’azienda Milo ha realizzato diversi prodotti nel corso degli ultimi anni. Canne, in particolare come la Cyclops, la Sturgeon Lake, la River Sturgeon e la Special Storione che si sono fatte apprezzare per la robustezza e la tenuta su pesci di grosse dimensioni. Non per ultima poi la Roubaisienne Siluro, nata per la pesca al siluro in Francia, ma che in Italia sta avendo molto successo per la pesca allo storione ed alle carpe di grossa taglia.

VINCITORI E PREMI

Trattandosi di un evento Milo, al Milo Day Storione 2018 non potevano che esserci premi targati Milo. Dalle magliette fino alle canne. In particolare le canne messe in palio sono state le Cyclops. A vincere l’evento è stata una giovane coppia formata da Stefano Zito e Davide Rusinà con 146 chilogrammi complessivi.