Mondo Pesca Piacenza -Milo Feeder in Fiume PESCA A FEEDER

Mondo Pesca Piacenza – Feeder in fiume targato Milo


FEEDER IN FIUME CON MONDO PESCA PIACENZA

L’arrivo dell’inverno significa molto per gli amanti della pesca a feeder in fiume. Sancisce l’inizio del periodo di pesca ai grandi barbi che popolano il Po ed i suoi affluenti. Finchè la temperatura dell’acqua è calda, all’incirca fino alla fine di ottobre, a farla da padrone sono i barbi di taglia medio piccola. Ormai con il passare del tempo ci siamo abituati a considerare taglia medio – piccola anche i pesci attorno al chilogrammo e mezzo. Dopo di che, con i primi freddi notturni, l’acqua inizia a diventare più limpida e la temperatura calare. E’ l’inizio della pesca ai “Big” del Grande Fiume.




I barbi in questione non sono, purtroppo, quelli nostrani. Parliamo naturalmente della specie Barbus barbus, il barbo comune europeo erroneamente confuso con il barbo spagnolo o portoghese. Una specie ittica che popola le nostre acque da ormai oltre vent’anni e che si è diffusa in maniera massiccia in quasi tutta Italia. Nel Po ha trovato il suo habitat naturale, continuando a crescere. Circa cinque anni fa venne documentato un barbo da oltre sei chili catturato attorno ad Isola Serafini. Nel 2015 ne documentammo uno da quasi sette chili. In tanti dicono di averne presi più grossi, ma di foto con il peso della bilancia non ce ne sono.

Ad ogni modo, è il momento di appendere al chiodo per qualche mese le canne da light feeder. E’ tempo invece di rispolverare le canne da heavy feeder. E se non le si hanno, è tempo di rimediare acquistandone almeno un paio. Ed ecco che entra in gioco Mondo Pesca Piacenza. Parliamo di un negozio che ormai è diventato uno dei più importanti dell’area piacentino/pavese/cremonese. Un negozio che da quando, due anni fa, ha cambiato location, ha fatto decisamente il salto di qualità. Maggior spazio espositivo e tanti prodotti in più. Tra questi, si è ritagliato un grande spazio anche il marchio Milo.

Mondo Pesca Piacenza con il feeder lavora tanto e con i prodotti Milo ha trovato un ottimo partner lavorativo. E l’azienda Milo, di contro, ha trovato un punto vendita importante per le sue canne da feeder in fiume. Milo è stato uno dei primi a credere in questa tecnica esplosa negli ultimi anni. Certamente dispone di una delle più belle e ricercate linee di canne da feeder per il light feeder come la Superba Champions League. Ma ancora prima di questi prodotti, aveva realizzato ottime canne da fiume. Canne che hanno un rapporto qualità prezzo quasi unico sul mercato.

Per l’occasione abbiamo effettuato un’uscita di pesca proprio nell’area di Isola Serafini assieme a Daniele Devoti. Ad accompagnarlo, come gradito ospite, anche Milo in persona che si è preso un giorno “libero” dai suoi tanti impegni. Uno stacco prima dell’ultimo appuntamento del Milo Day a Modena.

Le canne della linea Premiership si sono subito contraddistinte. Per affrontare il Po, l’Adda ed il Ticino servono mediamente pasturatori oltre i cento grammi. A volte non sono nemmeno sufficienti e bisogna passare addirittura a pesi da centocinquanta grammi. Entra in gioco per prima la Premiership Feeder River. Una canna disponibile in tre misure da 3,60 – 3,90 – 4,20 metri. Le ultime due le grammature più indicate, con casting fino a 150 grammi. Ideale per situazioni quasi estreme, con aneli inevitabilmente a doppio ponte. Non propriamente da fiume, ma perfetta anche in queste condizioni è la Premiership Long Distance. Una canna per lanciare a lunghe distanze in acqua ferma grazie alle caratteristiche di potenza e rigidità. Due caratteristiche che hanno motivo di essere utilizzate anche per la pesca “da tiro” con i barbi. Due misure, con la 13 piedi fino a 150 grammi di casting e la 14 piedi fino a 180 grammi. Due prodotti realizzati con carbonio ad alta resistenza, che non stancano il pescatore ed aiutano il recupero di pesci di grossa taglia, in situazioni di forte corrente. Si potrebbe rimanere stupiti dal rapporto qualità/prezzo. Per la serie, poca spesa, massima resa.

C’è però anche chi ama molto l’estetica e la storia di una linea di canne. Parliamo della serie Superba. Da anni sul mercato e da anni al top. Uno dei primi gioielli nel feeder di casa Milo. Ma non solo nel Light Feeder si sono contraddistinte. Per la pesca estrema è nata infatti la Superba Champions League Feeder Extreme. Casting fino a duecento grammi ed un fusto con circonferenza importante che mostra subito dove deve essere utilizzata. Tre vettini, con il più “light” che parte da 2,5 oz fino addirittura a 5 oz. Con la Extreme Feeder si affrontano posti dove con altre canne non si può andare. E’ la top di gamma tra le cugine per il fiume con corrente sostenuta. Se c’è da tirare fuori pesci di grossissima taglia, che siano barbi, carpe o siluri, questa è la scelta giusta. Canna potente, poca sensibilità? Errore. E’ una delle canne più sensibili del catalogo Milo. Ovviamente il prezzo è rapportato all’importanza del suo nome. Di poco inferiore alle altre Superba.

Arriviamo poi alla Rapsodia. Canna costruita con carbonio ad alto modulo in tre pezzi, presenta la lunghezza maggiore. E’ la canna utilizzata da Daniele Devoti del negozio Mondo Pesca Piacenza per questa uscita. Servivano 130 grammi. Serviva potenza. Serviva sensibilità. Serviva una canna da pescatore. La Rapsodia Classic Power Feeder risponde perfettamente a queste caratteristiche. La versione da 14,5 piedi poi aiuta dove si pesca sulle prismate, con i sassi in acqua che procedono per diversi metri e bisogna tirare su dal fondo il pesce. Una particolarità della Rapsodia in questione è che la versione da 13/14 piedi presenta uno spezzone con passante permette il passaggio da una lunghezza all’altra.

Tutti i prodotti citati e molto altro della ditta Milo li potete trovare da Mondo Pesca, Strada Valnure 20 a Piacenza

GRUPPO FACEBOOK MONDO PESCA PIACENZA