Hart Skin - Favolosi Artificiali da mare Hart fishing

Hart Skin micidiali per lo spinning in mare da riva!


A CACCIA DEI PREDATORI MARINI CON GLI HART SKIN!

Lo spinning è una di quelle tecniche nella quale il numero di cappotti è quasi proporzionale alle uscite di pesca. Certo, non è sempre così e non lo è per tutti, ma la maggior parte dei pescatori sanno che quando fanno un’uscita a spinning il primo obiettivo per essere soddisfatti della giornata è scappottarsi. Può bastare un solo pesce per rendere una giornata decisamente proficua. Le difficoltà aumentano notevolmente quando si passa sull’ambiente marino. In acque interne lo spinning è difficile, ma in mare lo è molto di più. Ecco allora che diventa estremamente importante trovare degli artificiali che aumentano le possibilità di effettuare delle catture. Di norma bisogna trovare prima di tutto la giusta colorazione, poi la grammatura ed infine il movimento. Avrete capito che non si parla più del già trattato rock fishing, ma siamo andati diretti sull’ambito della pesca a spinning alla ricerca di predatori di riva come serra, barracuda, ricciola, allitterati e lampughe. Questi pesci si pescano normalmente dalle scogliere, dalle banchine dei porti o, in alcuni casi, anche da moli e spiaggia. Sono pesci che seguono i branchi di acciughe e si avvicinano spesso e volentieri fino a pochi metri dalla battigia in tutti i mesi dell’anno. Anche in estate si possono catturare, in particolare nelle ore serali o all’alba nei posti meno affollati. Per queste specie ittiche sono necessari artificiali allungati, di grammatura medio – pesante, che durante il recupero abbiano un movimento a scatti che attira il predatore. E’ davvero difficile trovare un artificiale con queste caratteristiche che sia anche molto appetibile al pesce. Per fortuna ci ha pensato l’azienda spagnola Evia con il marchio da spinning Hart Fishing, realizzando i Jerk Minnow della linea Skin. Avete letto bene, jerk, ovvero quegli artificiali allungati che si recuperano dando dei continui movimenti verso il basso, la cosiddetta “Pesca Jerkando”.




Parliamo di questi favolosi HART SKIN. Presenti in tre modelli, hanno le ancorine ceramizzate con trattamento anti salsedine, quindi realizzate apposta per la pesca in mare. Considerato il loro colore bianco opaco, sono chiamate anche “Ancorine Invisibili”. Si tratta di ami Asari, sviluppati appositamente dagli esperti giapponesi per questi artificiali che prendono il nome di ACH ( Asymetric Curved Hooks). Essi presentano una modifica della curva della tradizionale ancorina a tre ami che si adatta apposta alla forma dell’artificiale.

Il primo modello è lo Skin Caster, un jerk minnow galleggiante con una piccola paletta che gli permette di affondare di alcune decine di centimetri durante il recupero. Presenta tre ancorine, due sul ventre ed una sulla coda. Un’esca a dir poco spettacolare, che garantisce catture principalmente di spigole. Disponibile in unica misura da 16,5 centimetri da 21 grammi ed in quattro colorazioni.

Il secondo modello è forse quello più interessante e più bello: lo Skin Bait. Un vero e proprio lipless in quanto esente da paletta, è disponibile nell’unica misura da 125 centimetri e 36 grammi di peso, oltre a quattro colorazioni. E’ un artificiale che garantisce la pesca a lunga distanza in quanto, se lanciato con canne apposite da almeno 60 grammi di casting, può raggiungere facilmente i 30 – 35 metri di distanza. E’ un artificiale affondante e si utilizza effettuando un recupero veloce con continue e forti jerkate. Il suo utilizzo è consigliato su fondali oltre i 5-6 metri.

Infine l’ultimo modello è lo Skin Minnow, che si differenzia dal Caster per una paletta un po’ più allungata ed il corpo più tozzo, oltre alle sole due ancorine. Presenta una lunghezza di 125 millimetri per 31 grammi di peso. Evia lo considera nella gamma degli affondanti lenti, quindi potremmo considerarlo un semi affondante. Ideale su fondali bassi, recuperando a lenta velocità ed effettuando delle jerkate non troppo violente.

Gli Hart Skin sono pesciolini davvero consigliati per chi volesse provare a fare una pescata a spinning in mare. Naturalmente è necessario avere a disposizione una canna in grado di lanciare grammature oltre i trenta grammi a lunga distanza, quindi il consiglio è di utilizzare delle canne da almeno Spin 50 grammi. Nel caso una canna da luccio o da aspio è l’ideale. Una delle più interessanti particolarità degli Hart Skin è la cura nei dettagli per le colorazioni. Queste risultano estremamente realistiche sia dentro, che fuori dall’acqua. La maggior parte delle livree realizzate ricordano gli allitterati come palamita e sgombro. Queste sono sicuramente le più gettonate tra serra, barracuda, allitterati e lampughe. Anche la colorazione chiara è molto catturante, in particolare nelle giornate più scure in quanto attira di più l’attenzione del pesce. E’ bene avere con sè più di un modello e più di un artificiale in quanto non si può mai sapere in cosa si va incontro.

Venite a visionare questi e tanti altri prodotti di Hart allo stand Hart del Pescare Show di Vicenza il week end del 20 e 21 febbraio!

Gli Hart Skin sono disponibili nei negozi rivenditori dei prodotti Hart tra cui :

Predatori & Prede a Casale Monferrato e sul negozio online www.predatorieprede.it – CLICCA QUI

Fish 24 a Corsico in Via Ugo Foscolo 27

1 commento on Hart Skin micidiali per lo spinning in mare da riva!

  1. Pingback: Palamite a spinning con Hart Pesca - Fishingmania.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *