www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Club Azzurro Giovanile – Sempre protagonista il Cavo Lama

CLUB AZZURRO GIOVANILE IN CAVO LAMA

Secondo week end di gare per i giovanissimi agonisti della pesca al colpo. Si sono infatti svolte la terza e quarta prova del Club Azzurro Giovanile di pesca al colpo. Naturalmente teatro delle due gare il Cavo Lama, che il prossimo anno ospiterà il mondiale giovanile 2018. Inevitabile quindi che la federazione, in accordo con i capitani, scegliesse il canale modenese come protagonista di quattro delle sei prove di Club Azzurro. Sinceramente non capiamo il motivo per cui sia stato deciso di portare l’ultimo week end di gare in Idrovia, dove a farla da padrone sono le breme.

Giornata condizionata più dal vento che dalla pioggia. Nonostante le condizioni meteo di mezza Italia fossero avverse, al Cavo Lama la pioggia ha dato una tregua per le ore di gara. Brutto tempo, abbassamento di temperatura, ma il Cavo Lama rimane il campo gara più pescoso ed omogeneo che ci sia. Tanto pesce sul tratto Centrale in tutte e quattro le categorie. Sia a corta distanza, sia sul fondo, sia a galla i carassi hanno mangiato con continuità. Medie pescato davvero alte, con pesi fino a dieci chilogrammi e punte fino a ben 17 chili negli under 25.

Partiamo dai più piccoli, che con questo week end chiudono il loro Club Azzurro. Quattro prove in Cavo Lama per passare agli stage di selezione. Sono tanti i ragazzi bravi nella categoria degli esordienti, ma in particolare due si sono messi in evidenza. Parliamo di Federico Nosotti de Il Barbo Trabucco e Riccardo Ferrari de La Casaleonese Colmic. Cinque penalità per il primo, che vince il Club Azzurro e sette penalità per il secondo. A seguire c’è uno scalino di ben cinque penalità per arrivare al terzo classificato, Kevin Bottoli della Leonessa Brescia Colmic.

3° PROVA – 133621_3caesordienti

4° PROVA – 133622_4c.aesordienti

CLASSIFICA FINALE – 21837_CG_FINALE ESORDIENTI

Tra i giovanissimi pescosità altissima, con una media attorno ai sei chilogrammi il sabato e oltre i cinque chili la domenica. Le due prove di giornata hanno visto gli assoluti di Michele Bolognesi della Lenza Club Borellese Colmic con 8350 grammi il sabato e Corradi Cristian del Team Il Borghetto Tubertini con poco meno di otto chilogrammi. Dopo quattro prove c’è un trio al comando con sei penalità. Corradi, Alessandro Lorenzin della Lomcer Montecatinese Colmic e Matteo Faletra della F.lli Campana Tubertini.

3° PROVA – 133625_3cagiovanbissimi

4° PROVA – 133626_4cagiovanissimi

CLASSIFICA FINALE – 21838_CG_progressiva GIOVANISSIMI

Come nelle altre categorie il sabato è risultato molto più pescoso rispetto alla domenica anche tra gli Allievi. Si parla di un chilo di differenza tra i 6600 del sabato ed i 5600 della domenica. Pesi sempre molto alti. Grande gara per Luca Armiraglio della Sommesi Hydra che piazza un assoluto da oltre dieci chili il sabato. Il figlio d’arte varesino si ripete poi la domenica, accontentandosi del secondo assoluto. A piazzare il peso maggiore di giornata è Andrea Aguzzoli de Il Vairone Tubertini con oltre 8600 grammi.

E’ lo stesso Luca Armiraglio a comandare la classifica con sole quattro penalità. In scia rimane solamente Andrea Aguzzoli con cinque punti. Come negli esordienti i primi due sono di un altro livello. Il primo degli inseguitori è Francesco Veronesi della Pescatori Padovani Tubertini con dieci punti.

3° PROVA – 133629_3caallievi

4° PROVA – 133630_4caallievi

CLASSIFICA FINALE – 21839_CG_progressiva ALLIEVI

Infine arriviamo ai più grandi, gli juniores. Una categoria che vede dei ragazzi dal livello veramente alto. Under 25 che nei campionati a squadre di primaria importanza come CIS Colpo e Serie A sono sempre nei piani alti della classifica. In particolare bisogna citare il bresciano Filippo Beltrami in forza alla Borghigiana Pellicano Maver. Filippo da ormai anni è punta di diamante della nazionale guidata da Claudio Guicciardi e Stefano Defendi. Per lui cinque penalità complessive ed un assoluto da oltre diciassette chili realizzato con circa 400 pesci. Davvero un altro livello.

Anche per la gara di domenica pescata eccezionale con quasi nove chilogrammi di media. L’assoluto lo piazza Mattia Manzardo con oltre dodici chili di pescato. Lo stesso Mattia ora è terzo in classifica con 8,5 penalità, alle spalle di Mirko Zanetti de La Casaleonese Colmic con otto punti.

3° PROVA – 133633_3cajuniores

4° PROVA – 133634_4caJuniores

CLASSIFICA FINALE – 21840_CG_progressiva JUNIORES

 
 

Translate »