www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Roubaisienne Colmic 2018

NOVITA’ 2018 ROUBAISIENNE COLMIC

Come ogni anno, il mese di novembre è quello dedicato alla presentazione delle roubaisienne. Tra le diverse che presentiamo, non manca mai la presentazione delle nuove roubaisienne Colmic. Ancora una volta l’azienda con sede a Reggello ha sfornato nuovi modelli di roubaisienne. Molta dell’attenzione è naturalmente catalizzata verso le prime due fasce top di gamma, ma anche le cosiddette All Round e quella da carpodromo hanno il loro spazio.

Oltre al rappresentante di zona Stefano Negri, quest’anno abbiamo avuto come gradito ospite Ernesto Curvati. Il titolare del negozio New Moby Dick Pesca Sport di San Giuliano Milanese è da anni legato all’azienda toscana. Dentro New Moby Dick Pesca Sport si può trovare un’ampia gamma dei prodotti Colmic. Essendo anche la base di una delle più importanti società della zona come la Sangiulianesi 81, non poteva non trattare anche le roubaisienne.

Avremmo potuto fare una presentazione semplice, dentro al negozio, ma non è il nostro stile. Aiutati da Ernesto nella scelta della location, abbiamo optato per un bel laghetto molto frequentato non solo in inverno, ma anche in estate. Parliamo dell’Oasi Tainate, a pochi minuti da Gaggiano, nella periferia ovest di Milano. All’Oasi Tainate, conosciuta da molti pescatori della zona, si svolge una tecnica pescata su piccoli carassi e carpe di taglia non eccessiva.

Il posto ideale per vedere all’opera la nuovissima Roubaisienne Colmic 99Z3, fiore all’occhiello del 2018. Avevamo a disposizione tutte e sei i nuovi prodotti, ma per quanto riguarda la pescata abbiamo dato in mano ad Ernesto la top di gamma. Partiamo col dire che tutte le canne, che saranno a giorni disponibili sul mercato, potranno montare i kit dello scorso anno. Anzi, di più. Chiunque avesse dei kit acquistati negli ultimi cinque anni potrà utilizzarli su queste nuovissime roubaisienne Colmic.

Andiamo ora nel dettaglio. Partiamo dalle canne di prima fascia. Una è la già citata 99-Z3, mentre l’altra è la Superior. Due canne top di gamma, molto simili tra loro, che si differenziano per un particolare importante. La 99-Z3 è stata realizzata con tre basi parallele, mentre la Superior con due basi parallele. Nonostante ciò, quest’ultima risulta avere una calciatura leggermente più sottile che la rende più leggera e con un’azione leggermente più morbida che aiuta nelle pesche fuori punta con pesi leggeri.

La 99-Z3 invece rispecchia i canoni della classica roubaisienne che sbacchetta poco ed ottimamente si comporta su piccoli carassi e breme. C’è da ammettere che ormai è quasi difficile trovare delle differenze sostanziali nelle canne di primo piano. Proprio questa piccola differenza di morbidezza le rende diverse le une dalle altre. Dopo di che, sarebbe una bugia dire che una è più adatta per la pesca al bianco, mentre l’altra per le pesche gravose. Al giorno d’oggi anche le roubaisienne top di gamma possono adattarsi benissimo a qualunque condizione di pesca cambiando le punte. Naturalmente con delle punte più “cattive” può cambiare l’azione della canna ed il suo peso.

SUPERIOR E Z3 HANNO UN PACK IN DOTAZIONE. NON E’ POSSIBILE AVERE SOLO LA CANNA

Il pack è composto da : canna + quattro kit da cinque pezzi che sono di circa 6.05 metri di lunghezza + cupping kit da quattro pezzi per oltre cinque metri di lunghezza + prolunghini su 8°-9° pezzo — 7°-6° pezzo — 5°-4° pezzo.

Questi prolunghini appena citati sono stati realizzati per salvaguardare i pezzi della canna durante le pesche a corta distanza.

Un gradino sotto troviamo le Daitan 9003 ed 8000. Due canne disponibili anche con il solo fusto, che anch’esse accettano i kit punta degli ultimi cinque anni. La differenza principale rispetto alle rouba citate precedentemente sta nella possibilità di utilizzarle “senza paura” anche per pesche estreme come Adria e Pisa. Posti dove si tendono ad utilizzare galleggianti a vela di grosse dimensioni, tenendo la punta sott’acqua ed effettuando delle ferrate quasi al limite. Roubaisienne che ben si adattano alla pesca fine, ma che all’occorrenza sono dei veri muli da tiro.

POSSIBILITA’ DI ACQUISTO DELLA CANNA SENZA PACK – POSSIBILITA’ DI ACQUISTO A PARTE DEI KIT.

Infine le ultime due novità tra le roubisienne Colmic del prossimo anno sono la FireCarp e la 9501 X5. Due prodotti realizzati appositamente per la pesca in carpodromo della lunghezza di tredici metri. Diversamente da molte canne per la pesca alla carpa, la FireCarp si differenzia dalle altre della stessa categoria per avere una base parallela. Canne molto importanti in quanto non sono le classiche carpe esclusivamente da carpodromo. Come tutte le altre “canne sorelle”, anche queste hanno la possibilità di essere adattate a seconda della situazione di pesca.

Una particolarità molto importante di tutti questi prodotti Colmic, ad eccezione della 9501 X5, è la presenza di un innesto a nido d’ape. Ciò evita il grippaggio del pezzo o la fuoriuscita dello stesso specialmente nelle pesche di velocità. Quando ci si trova in posti dove bisogna effettuare molte catture, come per esempio il Cavo Lama o Ostellato di quest’anno, dopo un paio di ore può capitare che i pezzi inizino a sfilarsi quando si fanno scorrere velocemente in avanti.

Tutte le canne citate sono visionabili, ordinabili ed acquistabili presso New Moby Dick Pesca Sport in Via Roma a San Giuliano Milanese

GUARDA LA SCHEDA DEL NEGOZIO

GUARDA LE DIRETTE DI PRESENTAZIONE

Translate »