www.fishingmania.it
Tutto il mondo della pesca in rete!

Trofeo Serie A4 2019 – Partenza in Liri e Sacco

Dopo l’annullamento, tra molte polemiche, della prima gara sulla Diga di Alento il Campionato A/4 torna a pescare, oserei dire FINALMENTE!

I pescatori di Campania, Lazio ed Abruzzo iniziano ufficialmente la stagione a metà Luglio! Sabato 20 e Domenica 21 si sono svolte, nella bellissima Ciociaria, la prima e seconda prova. I campi gara scelti, per questi importanti eventi, sono stati il Fiume Liri, nel tratto cittadino di Ceprano ed il Fiume Sacco, nel tratto di Falvaterra. Inutile dire che l’attesa per queste due gare era tanta! Le condizioni meteo sono state molto calde, sole e temperature tipiche del periodo. La pescosità è stata buona, anche se l’interpretazione delle gare non è stata assolutamente semplice.

Fiume Liri a Ceprano

Nella 1ª e 2ª zona sul Liri le gare sono state davvero difficili. Le prove fatte nei week-end prima della gara sono state stravolte. Chi si aspettava la solita pesca di “Ceprano” ha fatto i conti con una realtà ben diversa. La corrente è stata più sostenuta del solito, cosa insolita per il periodo. Quindi le lenze tipiche 0,10/0,20gr sono state sostituite da lenze più pesanti. I cavedani hanno risposto, ma non su tutti i picchetti, creando una disparità difficile da colmare. La gara è stata prettamente a roubaisienne anche se l’alternativa dell’inglesina sotto la sponda opposta è stata molto utile. Cavedani, barbi, triotti e carpe sono stati i pesci più pescati nel week-end.

Fiume Sacco a Falvaterra

Nella 3ª e 4ª zona sul Sacco le gare non sono state semplici. Chi si aspettava una pesca povera non ha fatto i conti con le vivaci carpe che popolano il fiume. Pesci difficili da insidiare e difficili da tirare fuori dall’acqua. Molte sono state catturate, molte si sono slamate e molte hanno rotto i terminali. Pesci di tutte le taglie dal mezzo chilo ai 3/4 kg. Le carpe hanno fatto la differenza per i piazzamenti di rilievo. Gli altri pesci catturati sono stati: carassi, pesci gatto e cavedani. La gara anche qui è stata prettamente a roubasenne, anche se l’inglese a centro fiume è stata una valida alternativa.

Classifica della 1ª Prova

Vincitori della prima prova sono stati, con 11 penalità, i ragazzi della squadra A dell’Arabona Fishing Club (Tubertini), secondi con 15 penalità i ragazzi della squadra A dei Fishmakers Team (Tubertini) , chiude il podio con 16 penalità la squadra A del Team Blue Marlin Roma Ggianty (Colmic).

Classifica della 2ª Prova

Vincitori della seconda prova sono stati, con 9 penalità, i ragazzi della squadra A dell’Aspes (Colmic), secondi con 13 penalità i ragazzi della squadra A della Lenza Napoletana (Tubertini), chiude il podio con 15 penalità la squadra B del Team Blue Marlin Roma Ggianty (Colmic).

Lenza Napoletana Tubertini

Classifica Generale

Dopo due gare la classifica recita primi con 25 penalità i ragazzi della squadra A dell’Aspes (Colmic), al secondo e terzo posto troviamo due squadre del Team Blue Marlin Roma Ggianty (Colmic), la squadra B con 32 penalità e la squadra A con 33 penalità.

Finite le polemiche i garisti hanno tirato fuori due gare di altissimo livello su dei campi difficili! Davvero complimenti! Dopo questo lungo e duro week-end di pesca i ragazzi dell’A/4 si ritroveranno Domenica 8 Settembre sul Bacino di Bomba in provincia di Chieti.

Summary
Article Name
Trofeo Serie A4 2019 - Partenza in Liri e Sacco
Description
I pescatori di Campania, Lazio ed Abruzzo iniziano ufficialmente la stagione a metà Luglio! Sabato 20 e Domenica 21 si sono svolte, nella bellissima Ciociaria, la prima e seconda prova. I campi gara scelti, per questi importanti eventi, sono stati il Fiume Liri, nel tratto cittadino di Ceprano ed il Fiume Sacco, nel tratto di Falvaterra. Inutile dire che l’attesa per queste due gare era tanta! Le condizioni meteo sono state molto calde, sole e temperature tipiche del periodo. La pescosità è stata buona, anche se l’interpretazione delle gare non è stata assolutamente semplice.
Author
Publisher Name
Fishingmania
Publisher Logo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Translate »